Maroc Forever

Voyage au Maroc

Popolazione:

Più di 30 milioni, divisi tra arabi, berberi e mori.

Lingua: arabo, berbero, e spesso francese e spagnolo

Città principali: Rabat (capitale), Fez, Agadir, Casablanca, Tangeri, Marrakech, Essaouira, Tafraout)

Re del Marocco: Mohammed VI

Principali attività economiche: agricoltura, miniere, turismo, pesca.

Pratica Marocco: Visto, Salute, Valuta

Visto: Per un soggiorno di tre mesi o meno, è necessario un passaporto valido.
Salute: Il Marocco è uno dei paesi del continente africano che pone meno problemi di salute per il viaggiatore. C’è un leggero rischio di malaria sulla costa settentrionale.
Valuta: Dirham
Differenza di orario: – 1 ora rispetto alla Francia (GMT)
Pesi e misure: sistema metrico decimale
Elettricità: 220 volt (110 volt in alcuni rari posti)

Il tempo

Casablanca: 12°C in inverno e 25°C in estate, ma a volte molto più alto nel centro del paese. La costa è addolcita dalle brezze marine. Attenzione alle precipitazioni nel Rif e nelle montagne del Medio Atlante.

I periodi migliori per visitare: Senza dubbio la primavera (da aprile a maggio) e l’autunno (da settembre a ottobre). L’estate è molto piacevole sulla costa (se non ti dispiace la folla di turisti), ma molto caldo nell’entroterra. Allo stesso modo, le giornate invernali possono essere molto piacevoli, ma le notti sono gelide.

Eventi religiosi annuali:

Governato dal calendario lunare dell’Egira.

  • Ras as-Sana (Capodanno dell’anno Egira, tra aprile e maggio);
  • Mouloud (compleanno del Profeta, tra giugno e luglio);
  • Ramadan (tra novembre e gennaio e termina con la festa di Eid el-Kebir (sacrificio rituale di una pecora, verso marzo-aprile).
    Feste berbere.
  • Moussem di Sidi Mohammed a Tan-Tan. Bella occasione per incontrare i Touareg, nomadi del Sahara (fine maggio, inizio giugno);
  • Moussem a Goulimine con il suo mercato di cammelli.

Da fare in Marocco (a parte le visite culturali):

- Escursioni nel massiccio del Toubkal, nell'Alto Atlante o nelle montagne del Rif;
- Sci, nella stazione di Oukaimeden (70 km da Marrakech);
- Rafting nelle montagne dell'Atlante;
- Surf e windsurf a Essaouira.

Gastronomia marocchina: Couscous, Tajines, Méchoui, Pastilla

Molto ricco e gustoso, il cibo di base è costituito da datteri, latte e pane. Le olive, le nocciole, le mandorle, la frutta e l’olio d’oliva furono presi in prestito dagli andalusi e gli arabi lo arricchirono di spezie per speziare i piatti.
I piatti principali sono il Couscous, fatto con semola cotta al vapore, carne, verdure aromatizzate e harissa (un condimento speziato); Tajines, stufati di carne aromatizzati con erbe; Méchoui, agnello arrosto con spiedini di fegato; Pastilla, torta di piccione con uova, limone, mandorle, cannella, zafferano e zucchero e naturalmente una vasta gamma di dolci fatti con miele, mandorle e cannella.